Archive for the ‘pomigliano darco’ tag

Ragli e bavagli (e qualche volta una bella mail)

leave a comment


 

La vignetta quissù disegnata, oggi su Liberazione. la scultura, invece, a casa. Ma risegnalo anche il luogo ormai deputato ove esse allocano virtualmente.
Poi voglio salutare con un abbraccio forte, ma forte, Raffaella la mamma di un "mio" ex ragazzo del Villaggio, che mi ha scritto una mail bellissima e inaspettata. Non dico altro qui, solo ciao grande Alessandro!

Written by Mauro Biani

Giugno 17th, 2010 at 12:07 am

Evviva: lavoro vs altri diritti

12 comments


A Pomigliano hanno firmato l'accordo separato. Fiat con Fim, Uilm, Fismic e Ugl. Vergogna.
La vignetta oggi su Liberazione.
Segnalo a tal proposito anche il pezzo di U. Acquaviva su Mamma!
"Attentato alla Costituzione: il golpe eversivo della Fiat"

Written by Mauro Biani

Giugno 16th, 2010 at 12:01 am

Io sto con la Fiom, coi down, con Niemoller, (…), con me.

one comment


La vignetta sulla vicenda Pomigliano D'Arco e
il disegno sulla distribuzione della ricchezza in Italia, oggi su Liberazione. Tutto si tiene.

E a proposito di tutto si tiene e di deboli: la vignetta di ieri su l'Unità (assai, assai soft rispetto al mio autentico sentire del momento) ha suscitato molte reazioni (molte positive: grande onore quella di Franco Bomprezzi, e qualche bocca storta), che naturalmente non avranno lo stesso risalto della vignetta del cazzo su brunetta (per ovvi motivi di strumentalizzazione). E poi sempre ieri un fatto significativo: io educatore professionale alle prese con una brutta, brutta crisi di un ragazzo Down, uno di quelli, cioè, che non avrà più diritto alla pensione di invalidità secondo l'ultima santa finanziaria di Tremonti, che nasconde sotto la demagogia della "guerra ai falsi invalidi" (come era quella dei "fannulloni": c'è qualcuno che è coi fannulloni o coi falsi invalidi??), l'ultima frontiera della macelleria -sociale-. Bene, ricordiamo (tipo mantra) la sequenza di Niemoller, con qualche variazione d'attualità: Prima di tutto vennero a prendere gli zingari e fui contento perchè rubacchiavano. Poi vennero a prendere i migranti e stetti zitto perchè mi stavano antipatici. Poi vennero a prendere gli omosessuali e fui sollevato perché mi erano fastidiosi. Nel frattempo rendevano precari e schiavi i giovani lavoratori e senza diritti gli operai e non dissi nulla perchè avevo il lavoro fisso. Poi cacciarono i poveri perchè puzzavano. Poi resero merda i disabili e i malati psichiatrici, senza sostegno scolastico, senza pensione ed aiuto alle famiglie e non dissi nulla perchè ero (forse) normodotato. .
Un giorno vennero a prendere me e non c’era rimasto nessuno a protestare.
Buona notte e buona fortuna a tutti.

Written by Mauro Biani

Giugno 15th, 2010 at 12:02 am

Prenderlo o lasciare. Lavoro in cambio di diritti.

one comment

"Per Pomigliano speriamo di trovare un accordo, ma lo sforzo lo devono fare tutti. Se l'accordo si trova partiamo con la produzione nel 2011. Se no, la andiamo a fare altrove. Andiamo a domandare agli operai di Pomigliano se vogliono lavorare o meno" Marchionne dixit. La vignetta oggi su Liberazione.

Written by Mauro Biani

Giugno 8th, 2010 at 12:02 am