Archive for the ‘la7’ tag

Diego Armando Maradona

leave a comment

 

Tre vignette per Maradona. La prima per Repubblica online, poi andata in onda anche su Atlantide.
La terza per Repubblica di oggi.

Written by Mauro Biani

Novembre 26th, 2020 at 6:29 pm

Trattative Stato mafia

leave a comment

Questa sera Atlantide. La mia vignetta.

Written by Mauro Biani

Novembre 18th, 2020 at 11:29 pm

Posted in Senza categoria

Tagged with , , , ,

Complotto

leave a comment

Ieri sera Atlantide. La mia vignetta, il commento di Galimberti.

Written by Mauro Biani

Novembre 12th, 2020 at 1:40 pm

Posted in Senza categoria

Tagged with , ,

Atlantide

leave a comment

Da oggi comincio a collaborare con Atlantide di Andrea Purgatori su La7. Una vignetta a puntata. Stasera USA Elections 2020, Ku Klux Klan, razzismo.

Written by Mauro Biani

Novembre 4th, 2020 at 11:12 pm

Posted in Senza categoria

Tagged with , , ,

Per Pino, a Atlantide

leave a comment

Grazie ad Andrea Purgatori per il ricordo di Pino Scaccia (anche con la mia vignetta).

Written by Mauro Biani

Ottobre 29th, 2020 at 7:23 pm

Posted in Senza categoria

Tagged with , ,

Sollevazione delle masse

2 comments

Comunque ieri sono stato qui presso il teatro di una scuola di Grottaferrata. Commosso da un attore 25enne che mentre leggeva Fenoglio si è commosso a singhiozzi. Da non credere eh.
O.t. E qui una vigna dedicata a Liberazione, il giornale dico. Oggi era assolutamente d’uopo, e poi mi manca.
O.t.2: Ier sera ottimo monologo di Paolini su Galilei. “ITIS Galileo” dai laboratori sotterranei del Gran Sasso dell’Istituto Nazionale di Fisica nucleare. Sorella e cognato ricercatore tra il caschettato pubblico.

Written by Mauro Biani

Aprile 26th, 2012 at 12:04 am

L’ascolto e l’impegno

leave a comment

Bisogna segnalarlo. Per il merito, certo, ma ciò che stupisce è la metodologia e la tipologia. Uniche. Tipologia: programma di prima serata su La 7 ( “Niente di Personale”, condotto da Antonello Piroso ) dove è andato in onda un rito laico. Metodologia: più simile ai tempi del teatro e più ancora alla tradizione orale, che a quelli nevrastenici televisivi. Tempi umani e ascolto (attenzione: ascolto, non audience). L’ascolto recupera il suo significato originario. Un rito laico, stimolato soprattutto da un “don”. Roba da scompaginare ogni stereotipo. Interessante e naturalmente importante. Libera e i parenti di moltissime vittime delle mafie. Uno ad uno, uno dopo l’altro a raccontare le storie dei loro familiari uccisi. E poi una breve intervista con Don Ciotti. A parlare di responsabilità, di impegno, di etica e di legalità, tutto molto concretamente. Una serata (durata fino alla mezzanotte) completamente dedicata alla “memoria e all’impegno” (già “celebrate” da Libera il 15 marzo a Bari). Un reality, ma stavolta realtà davvero, per le storie e per la modalità scelta per raccontarle. L’ audience per ora non so, ma di sicuro chi guardava soprattutto vedeva e ascoltava soprattutto, non solo sentiva.

Written by Mauro Biani

Marzo 25th, 2008 at 12:52 am