Archive for the ‘corsera’ tag

Olimpici

one comment

profughi-olimpiadi

Olympic Refugee Team. La vignetta di oggi per il manifesto.
O.t. ieri sul Corriere della Sera, paginone su Regeni con mia vignetta.

Written by Mauro Biani

agosto 5th, 2016 at 12:01 am

“Come una specie di sorriso” arriva a Firenze

3 comments

Dopo Roma, Bologna e Padova, "Come una specie di sorriso" a Firenze. Il poeta Faber da guardare

"Come una specie di sorriso", cele­bre verso de Il Pescatore , è il titolo di questa mostra che approderà a Firenze, alla Feltrinelli International, il 5 novem­bre, per rimanere fino al 30. Ma già tra una settimana, dal 7 al 21 settembre, l’autore Mauro Biani e il curatore Nicola Cirillo ne pro­porranno un’anticipazione di 5 tavole alla Casa della Creatività (vicolo Santa Maria Maggiore 1).
Continua a leggere on line l’articolo-intervista (di Edoardo Semmola) apparso ieri sul Corriere Fiorentino, pagine di Firenze del Corriere della Sera.

Written by Mauro Biani

agosto 31st, 2009 at 12:42 am

Basso Impero

3 comments


Clicca per vedere solo la vigna oggi su Liberazione.

O.T. su Mamma! un inedito reportage di Alberto Puliafito tra i mille de L’Aquila, arrivati a Roma per protestare davanti a Montecitorio: Io non crollo. Inoltre l’esordio di un altro grande vignettista: Danilo Maramotti.

Written by Mauro Biani

giugno 18th, 2009 at 12:28 am

Quando la matematica è un’opinione: Beppe Severgnini, i Romeni e la criminalità

leave a comment

Da: Mediasèttete il blog di Mauro Biani e Carlo Gubitosa su Micromega.

Siamo sicuri che il "marchio geografico" della delinquenza ci aiuti a risolvere i problemi? (di Carlo Gubitosa).  Tutto nasce da una lettera a Beppe Severgnini. A scrivere su corriere.it è Claudiu Victor Gheorghiou, che si firma come "artista e storico romeno" gettando sul piatto una domanda molto pesante: "Per parte della gente italiana il problema erano i siciliani l’altro ieri, ieri gli albanesi, oggi i romeni, e domani?". Severgnini spiega che l’ "atteggiamento sospettoso verso il diverso" non è poi così campato in aria, e nasce anche "per il tipo di reati che commettono" gli stranieri percepiti come "ospiti ingrati".
E qui scatta la trappola dei numeri, un polverone di dati che lascia in bocca al lettore un messaggio molto chiaro: da un po’ di anni a questa parte i romeni sono in cima alla classifica degli stupratori, e quindi si capisce come mai la gente ce l’ha tanto con loro. Per sostenere questa tesi Severgnini mischia dati stimati dall’Istat sulle violenze sessuali con dati statistici del ministero dell’Interno sulle violenze denunciate, e vende il tutto al lettore come se si trattasse di dati sulle violenze sessuali effettivamente commesse.
Una bordata di disinformazione che renderebbe antipatici i romeni perfino a San Francesco d’Assisi: Read the rest of this entry »

Written by Mauro Biani

marzo 24th, 2009 at 12:17 am

Emme 26: Ciarrapichi, Zapateri e Bagnaschi a iosa, oibò

leave a comment


Clicca per ingrandire le 6 vignette

Ieri con lUnità è uscito Emme 26. Ben 6 mie vignacce sortite, una vagonata record che vedete quissù riprodotta per cinque sesti (e la sesta è qui a sinistra, eccolacquà) soprattutto a vantaggio dei gentili taccagni passanti e ripassanti.
Il post è segnalato sui blog de La Repubblica e del Corriere della Sera

Written by Mauro Biani

marzo 18th, 2008 at 12:24 am

Corsa di Miguel, Sportilandia, abbracci d’amore

6 comments

Ieri, come segnalato, presentazione della corsa di Miguel (il maratoneta e poeta argentino, vittima della dittatura e desaparecido dal 1978) e del “mio” gioco Sportilandia, nella splendida sala “Pietro da Cortona” dei musei Capitolini in Campidoglio. Onesta e grande soddisfazione per l’articolo della Gazzetta della Sport e soprattutto per l’articolo, vera e propria recensione del gioco, del Corriere della Sera. Ma grandissima emozione personale per il prolungato abbraccio con la minuta e forte signora Elvira Sanchez, sorella di Miguel. In uno spagnolo-argentino dolcissimo, mi ha espresso tutta la sua gratitudine per quel gioco a fumetti per i ragazzi delle scuole e per tutta la “vitalità dell’omaggio a Miguel”, che ancora una volta è icona e testimone vivo, di libertà e di giustizia, di nobili ideali sportivi, di arte. Allora l’ho ringraziata per Miguel, stringendola ancora più forte che ho avuto paura di fargli male. La parola “corazon” ripetuta tante volte, mai un filo di retorica.
Emozioni fortissime di un vignettista-educatore, ieri molto fortunato.

Written by Mauro Biani

gennaio 11th, 2006 at 9:01 pm