À la guerre comme à la guerre

leave a comment

Assodati i danni terrificanti del berlusconismo, spiacente, io un po’ sono perlesso. Sono perplesso di fronte alla ricerca della Libertà come libertà televisiva. E sono perplesso di fronte allo share degli applausi. L’applauso spesso -sente-, ascolta meno. Sensazioni. Complessità, al di là della guerra.
La vignetta oggi su Liberazione.

Written by Mauro Biani

26 Marzo, 2010 at 9:02 pm

No Responses to 'À la guerre comme à la guerre'

Subscribe to comments with RSS or TrackBack to 'À la guerre comme à la guerre'.


  1. Non sei il solo ad essere perplesso… Dieci giorni proprio Liberazione accasnto al titolo portava il mio aforisma

    La TV
    se l'accendi, ti spegne
     
    E per quanto riguarda gli applausi, ne ho presi tanti in vita mia
    ma ultimamente li vivo come dei "rumori" piuttosto fastidiosi

    mircomirco

    27 Mar 10 at 02:18

  2. Sappiamo sappiamo… Tranquo, ci godiamo solo le loro facce incazzate e incassiamo il fatto di poterli spernacchiare ogni volta che cercano di dire "eletto dal popolo" (ahò, se comanda l'audience allora abbiamo già vinto).

    utente anonimo

    27 Mar 10 at 22:44

Leave a Reply

*