Il circo del precariato si sposta sui media

leave a comment

Di Alvise "Barnum" Spanò
In quest’Italia dove gli avvocati scrivono le leggi su misura degli assistiti, abbiamo assistito ad un altro sorprendente corto circuito tra informazione e politica, con i giornalisti comunisti che scioperano per i comportamenti anticomunisti dell’azienda incaricata dal partito comunista di mandare avanti la baracca. Per chi si fosse sintonizzato su questi schermi, riassumiamo la vicenda nei suoi tratti salienti. Una legge elettorale porcata manda in soffitta gli ultimi brandelli di sinistra, e la base si stringe attorno al suo giornale, utilizzandolo a seconda dei gusti come reliquia, tovagliolino assorbilacrimeo, baluardo di resistenza umana con cui ripararsi la testa dai manganelli durante le manifestazioni. Ma ai piani alti volano stracci, e così scoppia un casino congressuale dove la guerra delle mozioni lascia sul campo un caduto eccellente: "Liberazione". Con un partito spaccato in due l’unico modo per non scontentare nessuno è scontentare tutti, ripetendo l’eroico gesto del marito che voleva far dispetto alla moglie e ha gettato via con un colpo di cesoia l’ultima cosa utile che aveva. Ma non preoccupatevi! La satira interna al partito è ancora qui per fare gli interessi della base: da domani scattano le raccolte di figurine, gli allegati multimediali con i film della Montezemola anni ’70, l’inserto moda per migranti con le ultime tendenze trash e una succosa rubrica della Palombelli sotto pseudonimo. Ora e sempre resistenza!

Written by Mauro Biani

Settembre 29th, 2008 at 12:54 am

No Responses to 'Il circo del precariato si sposta sui media'

Subscribe to comments with RSS or TrackBack to 'Il circo del precariato si sposta sui media'.

  1. restano pur sempre i segnali di fumo, ove non espressamente vietato.

    Bravo. ma proprio! Qui si respira.

    arabapernice

    29 Set 08 at 00:13

  2. Stai per essere investito da un ciclone.

    Io sono col tuo studente finlandese. Che già ora nessuno ha capito.

    Tieni duro.

    lorenzocalza

    29 Set 08 at 11:28

  3. Avvisaci, quando sei da Santoro.

    Finestraio

    29 Set 08 at 11:41

  4. ciao, hai proprio un bel blog!

    sono Turambar, ho un blog sulla guerra, l’ URL è warbegin.blogspot.com, volevo scambiare il link, commenta e dimmi!

    utente anonimo

    29 Set 08 at 11:59

  5. E sì, ma io ho visto la tua “guerre giuste” …

    Complimenti. E preparati: oggi dire la verità è eversione.

    🙂

    guevina

    29 Set 08 at 12:05

  6. Ciao, stamani ho letto di Gasparri che sta facendo polemica sulla vignetta “anti-brunetta”. M’è venuto istintivo pensare ad una banana, che, tendenzialmente, appare meno pericolosa di un’arma. Mi sono quindi permesso di apportare una leggera modifica alla tua vignetta: licenza satirica in corso d’opera militante. Spero in un tuo “perdono”. In bocca al lupo e buona giornata.

    utente anonimo

    29 Set 08 at 12:09

  7. Volevo farti i complimenti e darti il mio sostegno per la vignetta su Brunetta!Sei un grande!!!!!!

    Resistere Sempre!!!!

    Grazie!!!!

    Elisabetta

    utente anonimo

    29 Set 08 at 12:10

  8. Complimenti per la vignetta “incriminata” Mauro.

    A presto

    Andrea

    utente anonimo

    29 Set 08 at 12:12

  9. Caro Mauro, le tue vignette sono molto belle; il tratto e la grafica nonché l’esposizione del contenuto culturale, ovviamente ideologizzato

    Sto dall’altra parte e quella vignetta su Brunetta (tramite cui ho trovato il tuo sito) è decisamente eversiva; meriti tuttavia pubblicità positiva poiché hai talento. Tanti vignettisti fanno cose carine ma sono scarabocchi in confronto a queste “opere d’arte”; rimane che sui contenuti ci rido ma non li condivido, ma ognuno pensa per se’!

    Ciao,

    Giovanni

    utente anonimo

    29 Set 08 at 12:16

  10. Eh Mauro, ma mica l’hanno capita la tua citazione… va così in Italia, si guarda sempre il dito invece della luna.

    Ciao

    Olmo

    utente anonimo

    29 Set 08 at 12:23

  11. ciaomaurobiani!

    Sto dalla tua parte!

    questi qui son talmente ciechi da non capire assolutamente nulla del messaggio che hai voluto mandare con la vignetta

    ciao!

    Rossafata

    29 Set 08 at 12:48

  12. http://www.corriere.it/politica/08_settembre_29/vignetta_unita_polemica_5ebbd548-8e0a-11dd-9bec-00144f02aabc.shtml

    😀 Questo articolo è vera satira.

    Tutti contro di te, senza neppure mai nominarti.

    😀

    R.

    guevina

    29 Set 08 at 13:03

  13. Biani! Biani! Biani!

    We support Mauro Biani!

    Dopo 3 premi a Forte Dei Marmi finalmente un premio anche dal governo!

    Tieni duro, amico.

    animasalva

    29 Set 08 at 13:20

  14. Staino e l’Unità hanno “chiesto scusa” secondo repubblica.it

    ….

    utente anonimo

    29 Set 08 at 13:34

  15. Che cattivo che sei….

    dirkgently1

    29 Set 08 at 13:34

  16. Grande Mauro, sono dalla tua parte. Non abbassare mai la testa.

    rerosso

    29 Set 08 at 13:35

  17. fantastico,

    l’autore delle vignette di AZIONE NONVIOLENTA (rivista del Movimento Nonviolento) accusato di essere un violento…

    magari non è la tua vignetta migliore, MA DAIIIIIIIIIIIII….

    Mauro, ti sostengo.

    Aloha, Massimiliano

    Movimento Nonviolento – Trento

    utente anonimo

    29 Set 08 at 13:47

  18. E’ vero, ti nomina solo Staino.Sono dei veri maleducati. Oppure adottano la stessa politica Veltroniana in campagna elettorale, non nominare mai il nemico… abbiamo visto che fine ha fatto Veltroni, un’ombra.

    In gamba sempre!

    Ale

    FamChinaski

    29 Set 08 at 13:50

Leave a Reply

*