Quell’eclissi di Dio

leave a comment

"Un giorno o l’altro dovrai spiegarmi il perchè del tuo accanimento nei confronti di questo Papa… Un abbraccio, Silvia".
Spesso un post non basta per spiegare, e poi io sono pigro a scrivere (perciò faccio vignette) ma non per snobberia eh, preferisco la “tradizione orale” coi miei vicini di vita o, appunto, una vignetta. Non sono un bravo blogger. Di tanto in tanto poi mi concedo, confuso e felice, più spesso incazzato, alla scrittura, e qui spiegai bene cosa pensa Dio e cosa penso di Lui. L’eclissi di Dio per me è proprio la mancanza di quel che disse Agostino: “Ama e fa ciò che vuoi”. Cosa si elucubra di più di questo? Pare facile mettere davvero in pratica quella parolina abusata e sputtanata, ma di rado compresa?  Ecco, cara Silvia e passanti tutti, diciamo che mi pare che Ratzinger, Ruini e reazionari sdoganati vari con pretese di ingerenze sociali e statali (con giornalisti e politici al seguito), parlino poco di Amore. Certo che non è che altri laici o laicisti facciano tanto meglio e il “santo” umanesimo laico (in passato perlomeno toccato dalle tanto vituperate ideologie) si va a far friggere, molto spesso soppiantato dalle “cose”. Sì, dalla “roba” di verghiana memoria (es. del top del progressismo odierno: “massì siamo per mettere in regola più immigrati perché servono per lavori che gli italiani non vogliono fare più…”). Ma gli slanci? La voglia di cambiare il mondo, di dare e fare giustizia, equità, dov’è? E qui rimango preoccupato per la generazione che verrà e per noi un po’ depresso. La finisco qua col sermone, magari ci si incontra in birreria con qualcuno di voi per continuare la tradizione orale. Facciamo così, vi lascio da leggere, in tema di cristiani/cattolici e in anteprima mondiale (eheh), una esperienza di una parrocchia (in quel di Catania), che mi aggrada assai e che sarà stampata sul nuovo Casablanca in uscita a giorni (la vignetta qui sopra, la correda). E poi alcuni passi del nuovo libro di Enzo Bianchi (la differenza cristiana), priore della comunità monastica di Bose (luogo in cui sono stato nel 1995), che parla di laicità come ambito da conservare e difendere. Vi avevo avvertito che un post non bastava.

Written by Mauro Biani

Giugno 8th, 2006 at 3:10 am

Posted in Uncategorized

Tagged with , ,

No Responses to 'Quell’eclissi di Dio'

Subscribe to comments with RSS or TrackBack to 'Quell’eclissi di Dio'.

  1. ma questa che ha fatto la domanda… si questa “silvia”, nome che di per se ha già qualcosa di signficativo… dove vive… in alaska???

    palommellarossa

    8 Giu 06 at 09:09

  2. Ti ho risposto in “documenti di broiolo” 🙂

    theobserver

    8 Giu 06 at 13:32

  3. Nell’enciclica di Benedetto XVI (anche solo in poche righe) troverai quell’Amore di cui nessuno (???) parla. http://www.vatican.va/holy_father/benedict_xvi/encyclicals/documents/hf_ben-xvi_enc_20051225_deus-caritas-est_it.html

    andreadaimola

    8 Giu 06 at 14:45

  4. andreadaimola, grazie per il link (che conoscevo), ma “scendiamo” dalle encicliche e addentriamoci nella zozza, magnifica vita. Umiltà, positività, ascolto, rivoluzione umile era Gesù, no? Perchè si scorgono tra porpore & microfoni solo rimproveri, divieti e dictat? Il sesso poi, ma che problema sarà ‘sto sesso in un mondo in cui 1 quarto di bimbi muoiono di fame, migliaia di morti per AIDS in africa, centinaia di guerre fanno migliaia di morti, quasi sempre civili, e noi qua ci rincoglioniamo correndo appresso alle nostre Grasse pippe mentali?

    Come minimo, si sbaglia comunicazione. Come minimo.

    M.

    broiolo

    8 Giu 06 at 18:24

  5. un’ottima risposta la dà Vattimo in un articolo dell’ultimo Espresso.

    animasalva

    8 Giu 06 at 21:02

  6. un giorno questo papa ci dovrà spiegare il perchè del suo accanimento nei confronti di chi non la pensa come santa romana chiesa

    utente anonimo

    8 Giu 06 at 21:25

  7. Le cose scritte sono applicabilissime, invece, basta solo un po’ di buona volontà. La liturgia -anche solo domenicale- ci ricorda come non siamo soli ma popolo di Dio in perenne cammino. So bene che di sola teologia non si vive ma queste parole possono risultare utili (almeno) per chi crede «La liturgia eucaristica e’ per eccellenza scuola di preghiera cristiana per la comunita’. Dalla Messa si dipartono, quasi a raggiera, molteplici vie di una sana pedagogia dello spirito. Fra queste vie emerge l’adorazione del Santissimo Sacramento, che e’ naturale prolungamento della celebrazione. I fedeli, grazie ad essa, possono fare una peculiare esperienza del “rimanere” nell’amore di Cristo, entrando sempre piu’ profondamente nella sua relazione filiale col Padre» (Lettera del santo Padre Giovanni Paolo II ai sacerdoti per il Giovedi’ Santo 1999).

    Veniamo ai problemi della comunicazione: per passare un messaggio ci dovrebbe essere un comunicatore, un messaggio e un ricevente. Se una di queste cose viene a a mancare… ciao. Il fatto che il messaggio della Chiesa debba essere universale, cioè rivolto a tutti, ne pone delle basi problematiche fin dall’inizio. Se c’è un problema nel comunicatore, non è detto che non ci sia anche in chi lo riceve. Dimentichi nella tua lista, che condivido, non farti pregiudizi sbagliati su di me, lo spaventoso numero di bambini mai nati: anche questo è un grosso crimine verso l’Umanità.

    Cordialmente

    AB

    andreadaimola

    9 Giu 06 at 08:08

  8. andreadaimola è corrotto e mentalmente deviato

    utente anonimo

    9 Giu 06 at 16:40

  9. Andreadaimola non è una contraddizione in termini evocare il crimine contro l’umanità (o il genocidio come ha fatto il povero Socci)? Ciò che non è mai nato come fa a morire? Ogni spermatozoo è una potenziale vita, ogni stupro dovrebbe dare una vita, ogni “femmina” incinta dovrebbe partorire anche a scapito della propria salute? Bravo, rendiamo ad una donna che vive il dramma di un aborto ancora più difficile il peggior momento della sua vita. Questo clero arrogante che pretende di etichettare come immorale e fuori dalla grazia di Dio cose che neppure conosce è vomitevole.

    utente anonimo

    11 Giu 06 at 19:44

  10. Anche lui non ha mai respirato da solo…

    http://stranocattolico.splinder.com/post/8036434#comment

    …ed è l’unica risposta per le tue farneticanti considerazioni.

    andreadaimola

    12 Giu 06 at 14:26

  11. Non far finta di non capire, caro mr. copia-incolla.

    Iniquo

    utente anonimo

    12 Giu 06 at 16:25

  12. Come non detto, mi sa che proprio non capisce… Del resto uno che vede nel povero Socci un opinion leader non è che possa argomentare senza accomunare un omicidio (reato) all’aborto (diritto).

    Le persone in difficoltà non vanno attaccate bensì aiutate, rileggiti il vangelo prima di partire per crociate che nemmeno comprendi.

    Iniquo

    utente anonimo

    12 Giu 06 at 17:44

  13. Fino a quando, del Papa e dei vescovi, si continueranno solo a leggere gli stralci presi da “Repubblica” e non gli autentici scritti, fino a quando non si cercherà SERIAMENTE di capire e leggere ciò che il cattolicesimo dice sull’Amore temo che si continuerà a equivocare e a straparlare in materia. E’ un peccato.

    Giggi76

    19 Giu 06 at 13:35

  14. sono un prete: a parlare se ne parla pure troppo di amore ma….chi lo vive?

    utente anonimo

    16 Mag 08 at 12:57

Leave a Reply

*