leave a comment

[ErOi?]
Come muoiono un milione di ruandesi (in 100 giorni).


Ricevo un invito e lo estendo agli amici passanti e ripassanti.
Torino, Domenica 25 Aprile 2004 ore 21.00,
Medici Senza Frontiere e Machine de Théâtre presentano lo spettacolo teatrale: “Eccidi paralleli” e la mostra fotografica: “Ruanda, Le ferite del silenzio”
Educatorio della Providenza, Corso Trento 13
Ingresso gratuito ad esaurimento posti. Per prenotazioni chiamare al tel. 339.185 9396


Ricordate il Ruanda? Tutto cominciò il 7 aprile del 1994, dopo l’attentato al presidente Habyarimana. Fu l’inizio di un incubo lungo esattamente cento giorni: l’intero paese africano divenne il teatro della follia assassina degli estremisti hutu, che trucidarono centinaia di migliaia di tutsi e hutu moderati. Complicità e silenzio dell’occidente permisero il massacro.
Il bilancio finale fu di un milione di morti.
Medici Senza Frontiere è stata testimone in prima persona dei massacri. Molti collaboratori locali sono stati barbaramente uccisi durante quei cento giorni. Un medico di MSF ha deposto al tribunale di Arusha preposto a giudicare i responsabili del genocidio. MSF sono tutt’oggi presenti in Ruanda con progetti sanitari, di bonifica della acque e di salute mentale per i sopravvissuti al genocidio ancora fortemente traumatizzati. Per tutti questi motivi e perché MSF ha fatto della testimonianza una delle chiavi della sua attività al fianco delle popolazioni in pericolo, hanno voluto promuovere questo incontro. Contro l’indifferenza delle autorità internazionali che non hanno fatto nulla dieci anni fa. Contro l’oblio dell’opinione pubblica mondiale dieci anni dopo. Un invito a riflettere.


P.s. Restando nel Continente, segnalo lo speciale di rai news 24 su Italia-Africa 2004 per chi si fosse perso l’importante manifestazione di Roma. Ringrazio l’inesauribile Loredana Morandi e i Bloggers per la pace.












Written by Mauro Biani

Aprile 18th, 2004 at 12:55 pm

Posted in Uncategorized

No Responses to ''

Subscribe to comments with RSS or TrackBack to ''.

  1. sei un genio mauro, un grande
    grazie d’esistere

    lucignolo79

    18 Apr 04 at 14:13

  2. Rifletto e sto male.Non ho altre parole,se non un grazie a te che ricordi sempre fatti importanti.
    Una voce che ha il coraggio di farsi sentire.Un abbraccio Mauro,Arwen

    Arwen26

    18 Apr 04 at 15:06

  3. If you’re interested, ask more infos to Kofi Annan.

  4. Post sempre molto interessanti,
    ciao,
    Luciano

    utente anonimo

    19 Apr 04 at 15:35

  5. blog sempre piu’ utile e bello!
    ciao

    lelecorvi

    19 Apr 04 at 22:12

  6. utente anonimo

    7 Ott 05 at 11:30

Leave a Reply

*